15.11.2018

Retail : come costruire un dashboard semplice ed efficace ?

La tendenza attuale del retail va verso lo sviluppo della personalizzazione della customer experience, ma i decisori si scontrano con ostacoli organizzativi che forzano i dati e le squadre in silos.

I responsabili di una strategia decisionale hanno bisogno di un dashboard aziendale per pilotare i negozi, monitorare le performance e conoscere il profilo dei clienti.

Retail reporting

Le problematiche del Retail

 

Il 40% dei responsabili marketing dichiara di non avere le competenze necessarie per trattare i dati sui clienti.

 

Il retail nell’era digitale produce une quantità enorme di dati utili sui prodotti, i negozi e le loro performance, il comportamento dei clienti, il tasso di conversione, ecc.

 

Tutti questi dati devono venire centralizzati e soprattutto sfruttati per migliorare la presa di decisione.

 

 

Che indicatori usare ?

 

Il retail deve affrontare la complessificazione e l’internazzionalizzazione del mercato, l’esplosione della quantità di dati e il bisogno crescente di reporting.

 

È necessario creare un dashboard, disponibile quotidianamente, offline e capace di rendere i dati accessibili a tutti, dal manager al venditore.

 

È importante scegliere dei KPI, indicatori di performance, significativi. Nel campo del retail bisogna avere una visibilità globale sull’attività a breve e a lungo termine. Grazie a un buon dashboard, la vostra azienda farà progressi in molti campi.

 

I clienti : conoscere meglio i clienti significa migliorare il targeting.

 

Il mercato : una migliore conoscenza del mercato, dei prodotti, dei canali e dei diversi mercati sui quali il brand è presente e un migliore posizionamento rispetto alla concorrenza.

 

La performance : un miglioramento dei profitti dell’azienda grazie all’incremento delle performance dei team di vendita e alla possibilità di individuare facilmente le opportunità interessanti. Si registrerà inoltre un aumento delle fonti di guadagno, mentre i costi e le perdite diminuiranno.

 

 

Un esempio di dashboard Retail

La home page del dashboard fornisce una visione d’insieme della propria attività e l’accesso a molti indicatori :

 

Retail reporting

 

Una visione globale dei diversi mercati, divisi per aree geografiche, con il fatturato, il cash flow, i clienti, la produttività e il posizionamento rispetto agli obiettivi fissati.

 

Retail reporting

 

Si avrà una visione dettagliata del fatturato, totale e mensile, e degli indicatori delle performance di vendita.

 

Retail reporting

 

 

Si potrà accedere anche agli indicatori d’esercizio: il margine netto, l’esborso e il cash flow.

Il dashboard si sviluppa su tre assi : l’attività, i profitti e la cartografia.

 

Retail reporting

 

Attività – indicatori di vendita

Nella linguetta Attività, si avrà innanzitutto una visione a breve termine (mensile) delle performances di vendita.

 

Retail reporting

 

Si può vedere poi la performance mensile per tipo di prodotto (bevande, alimentari, fiori, ecc.) con i guadagni corrispondenti a ogni categoria.

 

Retail reporting

 

E infine, si ha una visione dettagliata del customer path utile per migliorare il tasso di conversione.

 

Retail reporting

 

 

Per ogni area geografica viene fornita la performance secondo diversi assi: rispetto al mese precedente e rispetto all’obiettivo di fatturato fissato.

 

 

Attività – diversi negozi e territori

Questa linguetta evidenzia la progressione, dà una classifica dei negozi per vedere i più performanti e una panoramica degli obiettivi fissati per area geografica.

 

Retail reporting

 

Profitti

Dalla linguetta profitti si accede a una sintesi, al margine netto e al cash flow netto.
Il margine netto riflette la produttività dell’azienda.

 

Retail reporting

 

 

 Cartografia

La cartografia dà la localizzazione dei negozi in una determinata area, la provenienza dei clienti e una mappa precisa dei negozi stessi.

 

Retail reporting

 

Viene mostrato tutto il territorio francese, con il numero di negozi e di dipendenti per regione.
La scheda dettagliata di ogni negozio permette di conoscerne la durata del contratto, l’importo dell’affitto e la produttività al mq.

 

Retail reporting

 

 

 Conclusioni sul reporting retail

 

La particolarità del dashboard Retail è la grande varietà di indicatori presenti.

 

Lo strumento di pilotaggio utilizzato deve rispondere alla diversità delle fonti e dei dati stessi.

 

Il dashboard rende la comunicazione interna ed esterna semplice, rapida e funzionale. Inoltre il reporting è accessibile ovunque, anche offline.

 

Identificare le decisioni utili per migliorare la propria performance, la propria competitività e la propria crescita diventa quindi più facile.

 

 

 

 

 

Sophie Miglietti, Country Opener Italy @Toucan Toco

 

 

A proposito di Toucan Toco

 

La nostra missione : compiere atti pedagogici per trasformare dati grezzi complessi in Dataviz e storie interattive. Creiamo una categoria software: il Data StoryTelling.

 

à lire aussi