13.08.2018

4 regole per costruire dei KPI che abbiano senso !

I KPI consentono ai manager e impiegati di valutare l’efficienza delle loro azioni. Sono legati agli obiettivi e strategia dell’impresa : i KPI possono facilitare le decisioni. Ma come si da un senso a tali indicatori?

KPIS

La disposizione di KPI efficaci – indicatori chiave di performance, fa parte delle principali preoccupazioni delle grandi imprese. Ma allora, quali sono gli indicatori da disporre? Come raccapezzarsi tra le montagne di dati a disposizione ?

 

In questo nuovo articolo scoprirete :

 

  • Perché definire dei KPI è essenziale per il successo del vostro business ?

 

  • Le tecniche per imparare a disporre i vostri propri indicatori

 

  • Come utilizzare i KPI come strumento di condivisione tra i vostri collaboratori

 

Peter Drucker, considerato come uno dei fondatori di Management Moderne, diceva :

 

“Non potete gestire ciò che non potete misurare.”

 

Non potete sapere dove mettere il cursore del vostro successo senza definirne gli obiettivi e una gestione chiara.

 

 

KPI, fattore chiave dei successo in seno alla vostra impresa

 

Cos’è un KPI ?

 

Definizione : Un KPI è un indicatore di performance per la vostra impresa. Tale indicatore è pertanto cifrato e permette di seguire l’efficienza di un’azione in funzione a degli obiettivi ben definiti. Un KPI può presentarsi sotto diverse forme: crescita volume d’affari, tasso d’assenteismo o tasso di penetrazione sul vostro mercato.

 

Le due categorie d’indicatori chiave di performance :

 

Troviamo generalmente due tipi d’indicatori in seno ad un team. I primi sono strettamente collegati all’attività del servizio o dell’impresa – activity metrics.

 

Qualche esempio: il numero d’impiegati formati a nuove metodologie di lavoro, il numero di prodotti usciti da dipartimento di Ricerca e Sviluppo nei primi 6 mesi dell’anno.

 

La seconda categoria d’indicatori riguarda l’impatto delle vostre azioni sul vostro mercato – impact metrics.

 

Qualche esempio: la vostra fetta di mercato su una categoria di prodotti, le vendite dei vostri prodotti in e-commerce o il tasso di disdetta abbonamenti al vostro servizio.

 

 

Definire i vostri KPI : tappa obligatoria

 

definir sus KPIs

 

I KPI sono utili a tutti i settori di un’impresa. Rappresentano la prima tappa per poter gestire la vostra attività, analizzare il vostro posizionamento rispetto alla concorrenza e identificare ciò che necessita miglioramenti.

 

 

Tappa 1 : Identificate le necessità alle quali rispondono

 

Esempio : Mi servirebbe un’analisi delle mie vendite di tutto l’anno.

 

Le mie vendite sono aumentate nell’arco di un determinato periodo ?

 

Voglio mettere a confronto questa performance nelle vendite con quelle dell’anno scorso nello stesso periodo ? Voglio vedere i dettagli delle mie vendite prodotto per prodotto o preferisco vedere la performance dei miei venditori caso per caso ?

 

Una riflessione preliminare è essenziale, dev’essere approfondita per riuscire a determinare degli indicatori pertinenti.

 

 

Tappa 2 : Gli indicatori devono essere allineati con la strategia dell’impresa e i suoi obiettivi

 

 

Esempio : Se volete aumentare le vostre vendite del 15% il prossimo trimestre, gli indicatori scelti devono aiutarvi a identificate i fattori di successo nella vostra strategia.

 

 

Tappa 3 : Gli indicatori devono fornirvi dei piani d’azione.

 

Un indicatore che non aiuta a prendere decisioni è inutile.

 

Esempio : Gli indicatori scelti vi permetteranno d’identificare immediatamente quale azione intraprendere. Le vendite sono aumentate del 20%. I vostri dati vi permetteranno di capire perché : gli indicatori scelti riveleranno azioni da perseguire (o interrompere) per accentuare la crescita nelle vendite.

 

In sintesi : se i vostri indicatori rispondono a necessità precise, saranno per forza allineati ai vostri obiettivi e strategia, vi daranno quindi spunti di riflessione volte all’azione.

 

Consiglio : misurate solo quello di cui avrete bisogno per gestire i vostri obiettivi trimestrali e annuali.

 

Non esitate a condividere le vostre idee e i vostri indicatori per discuterne e valutarne la pertinenza. I vostri collaboratori devono anche sentirsi coinvolti in questo processo creativo. Dopotutto sono il riflesso del loro lavoro.

 

 

KPI : condividete l’informazione !

KPIs : compartir la informacion

 


Gli indicatori predisposti dai vostri collaboratori e da voi stessi devono essere il lubrificante del vostro motore. Sono parte inerente del funzionamento del vostro team.

 

 

Create un’atmosfera d’apprendimento per tutti

 

Essere in grado di misurare i vostri progressi in relazione ai vostri obiettivi consente di condividere le informazioni e allineare tutti in direzione dello stesso target. Tali obiettivi permettono di alimentare le conversazioni e rendere le riunioni più costruttive. Avete dei dati e risultati concreti da presentare.

 

Questi indicatori sono anche utili per valutare la qualità di un collaboratore. È pertanto una buona opportunità pe accompagnare i team verso il raggiungimento dei prossimi obiettivi. A tale proposito, non c’è bisogno di ricordarvi quanto la pedagogia e la capacità di comunicare sia importante : Mostrate empatia !

 

 

Dall’autonomia a maggiori responsabilità.

 

I vostri collaboratori hanno bisogno d’autonomia nel loro lavoro. La maggior parte di loro non ha bisogno di avervi intorno tutto il giorno.

 

La disposizione d’indicatori pertinenti va in questo senso : Voi li responsabilizzate, loro si sentiranno coinvolti e si prenderanno a cuore la responsabilità di fornire i migliori possibili risultati.

 

 

Il troppo è nemico del bene

 

Un piccolo punto ma importante. Quando si manipolano svariati dati, tendiamo a moltiplicare il numero d’indicatori da seguire. Troppo è nemico del bene. Molti report sono sovraccarichi di dati che non ci permettono di comprendere facilmente nessuno degli indicatori presenti.

 

Costruire un reporting significa farsi domande sulla pertinenza del numero di KPI da presentare per catturare l’attenzione di tutti.

 

Abbiamo già affrontato la questione del reporting in un articolo precedente : Come scegliere la grafica adatta per i reporting ? 

 

Esistono oggi tantissimi strumenti di Business Intelligence che vi permettono d’aggregare in modo semplice i dati per renderli leggibili e comprensibili in fretta.

 

Tenete a mente che questi KPI non sono altro che un mezzo per meglio capire cosa funziona e cosa no e prendere rapidamente buone decisioni di conseguenza. Datevi il tempo di sfruttarli, comprenderli e tirarne le somme in funzione della vostra strategia.

 

 

 

 

 

 

 

Sophie Miglietti, Country Opener Italy @Toucan Toco

 

 

A proposito di Toucan Toco

 

La nostra missione : compiere atti pedagogici per trasformare dati grezzi complessi in Dataviz e storie interattive. Creiamo una categoria software: il Data StoryTelling.

à lire aussi